Normativa Cookies 2021

Normativa cookies 2021: le linee guida del garante

La tanto attesa normativa cookies 2021 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

Il Garante ha infatti pubblicato in Gazzetta Ufficiale (Gazzetta Ufficiale n. 163 del 9 luglio 2021) le nuove Linee Guida cookies 2021 con cui ha chiarito come impostare banner e informativa cookie.

L’intervento del Garante era atteso da tempo, visto che l’ultimo provvedimento in materia di cookies risaliva all’8 maggio 2014, ossia prima dell’entrata in vigore del Regolamento Europeo sul trattamento dei dati personali (GDPR), avvenuta il 25 maggio 2018.

Dal 2014 il quadro normativo è mutato, e il GDPR ha introdotto importanti principi come:

  • la responsabilizzazione del titolare del trattamento (cd. accountability),
  • la tutela del trattamento dei dati sin dalla progettazione della piattaforma e come impostazione predefinita (cd. privacy by design e by default),
  • l’inequivocabilità del consenso manifestato dall’utente rispetto al trattamento del dato.

Proprio alla luce di questo mutamento, ma anche in considerazione delle sempre più evolute tecniche di tracciamento utilizzate online, insieme alle crescenti segnalazioni di abusi, hanno portato all’emanazione delle linee guida cookies 2021.

Normativa Cookies 2021: cosa cambia?

Normativa cookies 2021: il Garante indica alcuni aspetti da tenere in considerazione nella costruzione del cookie banner e dell’informativa.

Il perno delle linee guida cookies 2021 è il consenso liberamente espresso dall’utente rispetto al tracciamento dei dati tramite l’uso dei cookies.

Come abbiamo visto, il GDPR impone che il consenso sia:

  • libero,
  • specifico,
  • informato,
  • e anche inequivocabile.

Per questo nelle linee guida cookies 2021 il Garante ribadisce che al primo accesso dell’utente sulla piattaforma, possono essere attivati solo i cookie tecnici, necessari per il funzionamento della stessa.

Senza il consenso espresso dell’utente, alcun tracciamento potrà essere attivato con riferimento ai cookie analitici o di profilazione.

Dalla necessità del consenso espresso e libero discendono 2 corollari importanti nelle linee guida cookies 2021.

Vediamoli.

Normativa Cookies 2021: lo scrolling non esprime il consenso

Nelle linee guida cookies 2021 il Garante è stato molto chiaro.

Lo scrolling dell’utente che lascia attivo il banner dei cookie, senza manifestare il consenso al loro utilizzo, non è un comportamento concludente.

Abbiamo visto che il GDPR impone un consenso “inequivocabile” che, come tale, deve essere manifesto e documentabile anche a posteriori.

Il semplice scroll down della piattaforma senza esprimere una condotta attiva è quindi ininfluente ai fini della manifestazione del consenso.

Al bando quindi i comportamenti passivi come il cd. “silenzio assenso”, l’inattività o la preselezione di caselle, che rischiano di concretizzare dei cd. “falsi positivi”.

Questo non solo a tutela della consapevolezza e autodeterminazione dell’utente circa i dati oggetto di trattamento.

Ma anche a tutela del titolare del trattamento che deve poter dimostrare su supporto durevole, in caso di contestazioni, la validità del consenso espresso.

Cosa dice la Normativa Cookies 2021? Ecco le Linee Guida Cookies 2021 del Garante | Normativa cookies 2021 | Nuove Linee Guida Cookie | Linee Guida Cookies 2021 | Normativa cookies 2020 | Testo cookie policy italiano 2020
| Linee guida cookie | Linee guida cookie garante | Linee guida garante privacy 2020 | Cookie policy esempio | Cookie gdpr | Cookie garante privacy | Cookie policy 2021 | Garante privacy cookie 2020 | Garante privacy cookie 2021 | Privacy e cookie policy sito web | Regolamento eprivacy 2021 | Regolamento e-privacy 2021 | Informativa cookie | Cookies

Interessante è un altro punto delle linee guida cookies 2021.

Normativa Cookies 2021: il cookie wall non rispetta il GDPR

Nelle linee guida cookies 2021 compare anche il cookie wall, quel banner cookie che impone all’utente di manifestare il proprio consenso, impedendo altrimenti la prosecuzione della navigazione.

Il Garante interviene quindi sul punto per ribadire la contrarietà del cd. cookie wall al regolamento sul trattamento dei dati personali (GDPR).

Quest’ultimo impone infatti che il consenso sia libero.

È chiaro che di fronte al cookie wall, il consenso dell’utente verrebbe in qualche modo estorto pur di consentire il proseguimento dell’esperienza di navigazione.

Ecco allora che il requisito della libertà verrebbe meno.

Questo a meno che all’utente non sia comunque data la possibilità di accedere ad un contenuto o a un servizio equivalenti, senza prestare il proprio consenso all’installazione e all’uso di cookie o altri strumenti di tracciamento.

Ma nelle linee guida cookies 2021 ci sono altre novità.

Normativa Cookies 2021: le altre novità

Nelle linee guida cookies 2021 il Garante ha inoltre stabilito che la riproposizione del cookie banner all’utente ogni volta che atterra sulla piattaforma può tradursi in una forma di costrizione che, come tale, contrasta con il dettato normativo.

Per questo, se l’utente accetta solo i cookie tecnici e registra questa preferenza, tale scelta andrà rispettata senza riproporre il cookie banner a ogni passaggio a breve distanza di tempo (es. 6 mesi).

Non solo, nelle linee guida cookies 2021 il Garante ha inoltre previsto la possibilità di fornire l’informativa cookie in modalità multichannel.

Approfittando dei vari touch point con l’utente, l’informativa potrà quindi assumere anche la veste dell’interazione vocale o chatbot.

Sempre nelle linee guida cookies 2021, il Garante ha inoltre evidenziato come allo stato per la qualificazione dei cookie (es. analitici o di profilazione) non esista un criterio di codifica universale.

Non è di fatto possibile stabilire in via generale delle categorie predefinite per i cookies.

Ecco allora che per rendere l’informativa cookie sempre più chiara e trasparente, il Garante sollecita i gestori delle piattaforme a integrare il documento inserendo i criteri di codifica dei sistemi di tracciamento dallo stesso scelti.

Affinché l’utente possa distinguere i cookie tecnici dagli analytics o da quelli di profilazione.

Normativa Cookies 2021: quanto tempo per adeguarsi?

Vista l’incidenza delle novità e la complessità di alcuni degli aspetti trattati con le linee guida cookies 2021, il Garante ha concesso 6 mesi di tempo agli operatori del web per adeguarsi alla normativa.

Il termine decorre dalla pubblicazione della normativa cookie 2021 in Gazzetta Ufficiale, e quindi dal 9 luglio 2021.

Gli operatori avranno quindi tempo fino al 9 gennaio 2022 per ottemperare alle indicazioni fornite dal Garante ed evitare così sanzioni.


Vuoi saperne di più?

Pubblicato da Martina Lasagna

Avvocato in Genova, membro del Comitato Pari Opportunità dell'Ordine degli Avvocati di Genova, socia A.I.G.A., Il Foro Immobiliare, A.I.A.F. Aiuto i freelance a tutelare il loro lavoro.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: